La “Mater Admirabilis”

Maria Madre Ammirabile

Mater Admirabilis: fu dipinta da una giovane postulante sulla parete di un corridoio della “Trinità dei Monti”.

 

L'affresco originale della Mater Admirabilis si trova a Trinità dei Monti – Roma. La copia perfetta che si venera nella chiesa della Divina Misericordia è stata donata al Padre Dino dalle Suore del Collegio Sacro Cuore di Palermo.

BREVE STORIA

Nel 1828, il monastero della Trinità dei Monti, eretto nel XV secolo da S. Francesco di Paola, fondatore dell'Ordine dei Minimi, fu affidato alle Religiose del Sacro Cuore, Congrega­zione fondata da Santa Maddalena Sofia Barat, nel 1800 in Francia, con la missione dell'educazione dei giovani. Nel 1344, Pauline Perdrau, una giovane francese (poi religiosa del Sacro Cuore) ebbe l'ispirazione di “rendere presente” la Vergine Maria nella nicchia di un corri­doio che dava sul chiostro. Parte del chiostro divenuto ora cappella

Ottenuto il permesso dalla supe­riore la giovane lavorò generosa­mente per ore intere; il giorno in cui dipinse il volto della Madonna potè lavorare 13 ore consecutive senza che la calce si asciugasse e considerò questo fatto come un segno di speciale aiuto della Vergine da lei continuamente invocata. Il 1° luglio l'opera era compiuta, ma l'affresco, dai colori troppo crudi, non piacque e per poco non scompar­ve sotto una mano di calce. Dopo qualche giorno la pittura apparve tra­sformata, qual è attualmente.

La vergine adolescente, ivi raffigurata, fu chiamata Madonna del Giglio fino al 20 ottobre 1846, giorno in cui papa Pio IX visitandola non esclamò entusiasta : “E' veramente Mater admirabilis. E da allora fu chiamata cosi. Dal novembre dello stesso anno cominciarono i miracoli e le visite di numerosi pel­legrini. Tra di essi, oltre Santa Maddalena Sofia Barat, San Giovanni Bosco, Santa Teresina di Gesù Bambino, San Pio X, San Luigi Orione, San Vincenzo Pallotti, il Beato Giovanni XXIII. Sembra che il dono speciale di Mater Admirabilis sia l'invito alla vita interiore e la “guarigione spirituale”.

Contemplando la Mater admirabilis

Non è facile spiegare il fascino che emana da questa tua immagine, o Maria, che ti ritrae adolescente, seduta su una semplice sedia. Sembra che il tuo atteggiamento sia quello di qualcuno che sosta dal suo lavoro per pregare. Infatti, hai un fuso tra le mani e queste appaiono in atteggiamento di abban­dono che ti mostra sicu­ra, tra le mani del tuo Signore verso il quale è orientato il tuo cuore.

Ai tuoi piedi c'è un cesti­no e su di esso un libro che sembra lasciato lì, aperto, capovolto, dopo la lettura. II giglio che c'è alla tua destra sembra inchinarsi graziosamente verso di te, mentre a sinistra un alto palo col tipico ciuffo della conocchia è pronto per la filatura. Il tuo vestito, un' ampia tunica color salmone, il tuo capo coperto con un manto bianco che cade con aggraziata trascuratezza sulle spalle e sulla schiena, fanno da cornice al tuo volto che irradia una dolcezza ed una serenità uniche.

Appari in stato di raccoglimento e di meditazione; sembri aver interrotto il lavoro per entrare in te stessa. Il tuo gesto è un gesto interiore; sembra che qualcosa di molto importante sia avvenuto in tua presenza, che si sia svelato ai tuoi occhi un mistero. Un Mistero che ti afferra, ti prende tutta. Forse l'angelo ti ha appena parlato e ti ha lasciata a meditare sulle sue parole. Sembri perduta nel tuo “Sì” appena detto al Signore, innamorata del tuo Signore.

Sei già la Vergine della speranza, consapevole della tua povertà, che poni tutta la tua fiducia nell'azione di Dio e aspetti di essere colmata dalla sua Grazia. Attiva e contemplativa insieme, Madre Ammirabile, tu sintetizzi i due aspetti della vita cristiana e divieni il modello di ogni anima consacrata, ma anche di ogni donna, di ogni cristiano che vuole accogliere il progetto di Dio e la sua volontà, magnificare la sua potenza d'Amore più forte di ogni povertà e debolezza umana.

Madre Ammirabile, che scopri ai tuoi amici la via della santità.

Contemplandoti, o Madre Ammirabile, nell'anima si accende il desiderio di penetrare nel tuo mondo di amore e di Grazia dove abiti. Chi meglio di te può rivelarci il segreto della vita interiore? Chi meglio di te può aprirci alla vita di Gesù e for­marla in noi per assimilare i suoi sentimenti ? Madre, lasciati guardare. Il bambino a forza di guardare la sua mamma finisce per somigliarle.

Tu sei la Vergine silenziosa, umile e fedele !

Vergine silenziosa, insegnaci che il silenzio è l'am­biente che esige l'attesa di Dio. Siamo sempre in questa attesa… e quando Egli viene a noi ogni giorno conservalo in noi con questo silenzio che è amore e difesa dell'amore.

Vergine umile, Tu ci insegni che nella via della virtù non c'è progresso senza una leale e generosa ten­denza all'umiltà.

I doni di Dio fruttificano soltanto nelle anime coscienti della loro povertà. Insegnaci questa picco­lezza senza pretese, che sa essere docile, che desi­dera servire senza essere notata.

Vergine fedele, Tu hai detto sempre “Sì” alle esi­genze di Dio, non hai mai ammesso l'ombra di una esi­tazione tra il richiamo della Grazia e la sua realiz­zazione. Donaci la prontezza dell'amore, lo slancio pieno della fede, i1 coraggio del sacrificio, la gioia che abbellisce il dono nel rispondere alla Grazia “Ecco l'ancella del Signore”

Madre Ammirabile, prega per noi !

Litanie

Madre Ammirabile:

•   che inondi il cuore di gioia, … prega per noi

• che spandi attorno un   profumo d'innocenza

• che fai  crescere nella virtù

• che trasporti con il tuo sguardo in un mondo  migliore

• che spezzi le catene dei peccatori

• che fai amare Gesù ' che riveli ai tuoi figli il segreto del  Tabernacolo

• che ci aiuti a superare i criteri del mondo

• più pura del giglio di cui offuschi il candore

• rimedio per tutte le ferite

• tesoro di calma e di serenità

• vicino alla quale si vorrebbe sempre stare

• che non si prega senza diventare migliore

• che scopri ai tuoi amici la via della santità

• consolatrice per eccellenza

• umile violetta solitaria e nascosta

• che fai pregustare il cielo

• che dai la forza per compiere i più grandi  sacrifici

• il cui ricordo riposa il cuore

• che dici a tutti una parola di vita

• il cui sguardo ci parla e ci trasporta in un  mondo migliore

• che rialzi il coraggio abbattuto

• modesta nella tua grandezza

• il cui solo nome richiama al dovere

• che non si invoca mai invano.

Madre Ammirabile, prega per noi.

 

 

Leave a Reply

*