San Giuda Taddeo

SAN GIUDA TADDEO Patrono dei casi disperati che si venera nella Cappella dell'Oasi

SAN GIUDA TADDEO
Patrono dei casi disperati che si venera nella Cappella dell’Oasi “Madre del Divino Amore” di Zafferana Etnea (CT)

 

LA VITA DI SAN GIUDA APOSTOLO

San Giuda soprannominalo Taddeo (misericordioso, amabile, generoso) fu uno degli apostoli più amali da Gesù. Era figlio di Alleo, il fratello di San Giuseppe e di Maria di Cleofa. cugino quindi del Signore e fratello dell'altro apostolo Giacomo (primo vescovo dì Gerusalemme).

Trascorse la sua infanzia a Nazaret e insieme a Gesù si formò alla scuola di Maria Santissima. La vita di San Giuda fu semplice e laboriosa. Fu uno dei primi Apostoli ad essere scelto dal Maestro e fu mollo ostacolato nella sua decisione di seguire Gesù dai suoi fratelli e da suo padre. Sua madre. Maria di Cleofa, una delle pie donne che seguirà il Signore sul Calvario. incoraggia il figlio aiutandolo a superare lune le difficoltà.

San Giuda Taddeo è così entusiasta di Cristo da chiederne una manifestazione della sua potenza e gloria, ma Gesù promette una manifestazione di Sé e del Padre nel cuore di coloro che amano. Per questo, l'amore diventerà per San Giuda la vera strada da seguire. Per la sua missione si diresse nell'Armenia, nella Siria, in Samaria e predicò anche in Egitto, operando innumerevoli conversioni.

Si presentava alla gente con al collo una tavoletta sulla quale era raffigurato il volto di Cristo, vestito con il costume ebraico e con il bastone da pellegrino. Il suo sorriso era dolce e il suo sguardo profondo, i suoi occhi rassomigliavano a quelli di Gesù e portava anche lui i capelli lunghi e la lunga barba bruna.

Quando San Giuda si presentò ad Abgar. re di Edessa. mentre gli andava incontro, lo stesso re vide apparire al fianco dell'Apostolo la figura luminosa di Gesù. Abgar era lebbroso e se ne stava a distanza. San Giuda si avvicinò, gli impose le mani e lo guarì.

L'Apostolo rimase ad Edessa vari mesi e compì altre guarigioni istruendo nella fede cristiana molta gente. Dopo essersi unito a San Simone il Cananeo, si recò in Persia per lottare l'idolatria e le pratiche demoniache.

A Babilonia ottennero molte conversioni, ma anche l'inimicizia dei sacerdoti degli idoli che aizzarono il popolo contro i due Apostoli che furono così assaliti con colpi di bastone e di scure. Simone cadde sotto quei colpi. San Giuda, dopo essere stato crudelmente percosso e bastonato, fu legato e posto sopra una catasta dì legna e quindi bruciato.

Morì tra le fiamme, mentre una meravigliosa luce, apparsa sopra il rogo, saliva verso il cielo.

 

 

Immagine

 

PREGHIERA A SAN GIUDA TADDEO

Bisognoso quanto mai di particolare aiuto, a te ricorro con immensa fiducia, o San Giuda Taddeo, Apostolo e cugino del Signore.

Conoscendo le continue grazie che tu concedi ai tuoi devoti, ripongo ora in te, bisognoso come sono del tuo aiuto e della tua protezione, tutta la mia speranza.

Riconosco che per i miei peccati e per la poca corrispondenza alle grazie divine non merito nulla. Ma veramente pentito mi raccomando a te con tutto il fervore del mio cuore.

Ti prometto di fuggire il peccato, di vivere amando sempre più il Signore ora e per tutta la vita.

Spero tutto da te e confido nell'intercessione materna di Maria Santissima Madre del Divino Amore.

O San Giuda Taddeo, protettore nei casi più disperati, ricordati di me. Amen.

A SAN GIUDA APOSTOLO GLORIOSO

San Giuda Apostolo glorioso, fedele servo e cugino di Gesù. Il nome del traditore fa sì che molti si dimentichino, ma la Chiesa ti onora e t'invoca universalmente come patrono dei casi disperati e delle situazioni senza rimedio.

Intercedi per me, che sono tanto bisognoso; fa uso ti prego, di quel particolare privilegio a te accordato di portare visibile e pronto aiuto dove l'aiuto è più urgente.

Vieni in mio soccorso in questa grande necessità così che io possa ricevere la consolazione e la protezione del Cielo in tutte le mie strettezze, tribolazioni e sofferenze, (chiedere la grazia) e possa benedire Dio con te e tutti gli eletti per tutta l'eternità.

Ti prometto, o beato San Giuda, di essere sempre riconoscente ai questa grazia e non cesserò mai di onorarti come mio speciale e potente patrono e di fare quanto sarà nelle mie possibilità per diffondere la devozione verso di te. Amen.

OFFERTA A SAN GIUDA APOSTOLO

Eccoci, dinanzi a te, glorioso Apostolo San Giuda per offrirti l'omaggio della nostra devozione e del nostro amore.

Tu fai amorosamente sentire a quanti ti invocano il tuo potente aiuto e patrocìnio e come non sia vana la fiducia riposta nella bontà del tuo cuore. Per questo noi ti offriamo l'omaggio della nostra devozione, memori dei favori già ricevuti e pieni di gratitudine per l'assistenza concessa. Ma nello stesso tempo ci sentiamo spinti a supplicarti che non cessi mai il tuo aiuto e protezione.

Tu, che oltre da particolarissimo amore, fosti legato da vincoli di parentela al Divino Redentore, fonte di ogni bene, ottienici le grazie a noi necessarie per condurre una vita santa, ed impetraci anche quelle benedizioni che siano segno della divina compiacenza.

Ti preghiamo, o caro Santo Apostolo, affinchè, per tua intercessione, Dio benedica coloro che ti onorano e promuovono il tuo culto e quanti, spinti dal tuo esempio, lavorano per la gloria ed il bene delle anime.

Fa' che coloro che ti pregano sentano nel proprio cuore di essere esauditi e che la Grazia Divina scenda a rafforzare la nostra debolezza, affinchè amando e servendo il Signore possano ottenere la Vita Eterna. Amen. (Pater, Ave, Gloria).

 

Leave a Reply

*